facebook degustibusitinerainstagram degustibusitinerapinterest outlined logoyoutubegoogle plusrss2

CRACKERS CON CECI E CREMA TAHIN

crackers titolo

Da tempo volevo realizzare dei crackers con pochi grassi e nello stesso tempo friabili, così ho pensato a questa combinazione di ingredienti.

I ceci lessati donano sapore rendendo i crackers  anche molto nutrienti.

La crema tahin crea un’ottima friabilità, simile a quella che si ottiene quando si utilizza lo strutto, con il vantaggio dell’assenza totale di grassi animali.

Infine i semi di sesamo, in abbinamento alla crema tahin, e il rosmarino, il tocco profumato che rende il cracker molto gradevole e gustoso.

La combinazione di farine da me scelta non è obbligatoria, verna e farro possono essere sostituiti da una farina semintegrale, tipo 2 per esempio, magari macinata a pietra, o da altre che avete in casa e che più vi piacciono.

Bisogna solo essere attenti a regolare l’acqua, le farine assorbono i liquidi in modo molto diverso.

crackers centrale

Crackers con ceci e crema tahin

Ingredienti

Preimpasto:

100 gr di lievito madre al 50%

100 gr di acqua

140 gr di semola rimacinata di grano duro

Far maturare in frigo per un giorno.

Impasto:

prefermento

300 gr di ceci lessati e schiacciati

300 gr di farina verna tipo1

300 gr di farina di farro spelta

300 gr di farina di frumento tipo 0

250 gr di acqua

75 gr di crema tahin

50 gr di olio extravergine

15 gr di sale

8 gr di rosmarino secco

semi di sesamo qb per la copertura dei crackers

 

Procedimento

Sciogliere il prefermento nell’acqua, setacciare le farine e porle nella vasca della planetaria, poi impastare inserendo tutti gli ingredienti, in quest’ordine: prefermento sciolto nell’acqua, ceci schiacciati, crema tahin, olio, rosmarino, il sale alla fine.

Lavorare l’impasto fino a renderlo liscio ed elastico.

crackers1crackers2

Alla fine della lavorazione dovrà risultare un impasto piuttosto duro, ma lavorabile.

Lasciar riposare un’ora, poi mettere in frigo per un giorno.

Prendere l’impasto dal frigo e farlo ambientare per un’ora. Dovrebbe essere raddoppiato, ma se non lo è, prolungare il tempo di ambientamento.

Porre l’impasto sulla spianatoia, per procedere alla lavorazione dei crackers.

Dividere la massa in quattro pezzi, porre il primo su cartaforno ed appiattirlo col mattarello. Piegare due o tre volte, poi appiattire il più possibile. Se si vuole ottenere un effetto sfogliato, si può spennellare con olio ad ogni piega.

Cospargere la sfoglia con i semi di sesamo e spianare ancora col mattarello.

Volendo, se ne può lasciare una parte senza sesamo.

Tagliare i crackers con la rotella, dando la forma preferita, poi passare il bucapasta. Io ho dato la forma di losanghe romboidali.

crackers3crackers4crackers5crackers6crackerscentralebis

Mettere in teglia e infornare.

Cottura a 200° per 10 minuti.

Con questa ricetta si possono confezionare anche grissini, in questo caso è meglio far lievitare ancora un’ora dopo la formatura.

Per i grissini infornare a 190° per 20 minuti.

Questo articolo partecipa alla raccolta PANISSIMO delle amiche Sandra e Barbara, ospitato per il mese di giugno nel blog di Valentina NONDISOLOPANE, impastando si imparaVZBo8LVcrackers fondo

Commenti   

0 # Valentina 2014-06-19 12:09
Ecco, non posso fare altro che immaginare il sapore che deve essere simile a quello dell'hummus...c he bontà che devono essere!!!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Maria Teresa 2014-06-22 16:56
Infatti Valentina! E' un abbinamento molto simile, ma nato per caso, a casa mia non si butta niente :)
Un caro saluto
Maria Teresa
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

MARIA TERESA

Maria Teresa Cutrone de gustibus Itinera

Iscriviti al mio blog!

Instagram

FACEBOOK

Corsi

IMG 20170206 WA0000

Programmi e TV

GOOGLE +

Google+ Seguimi su Google +

DEGUSTIBUS ITINERA utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.