facebook degustibusitinerainstagram degustibusitinerapinterest outlined logoyoutubegoogle plusrss2

BISCOTTI POLENTINI DOLCI E SALATI

biscopolentini titolo

Vi propongo molto volentieri questi biscotti, nella versione dolce e salata, confortata dai commenti positivi di chi li ha assaggiati.

Si tratta una ricetta pensata specialmente per recuperare ingredienti avanzati da altre preparazioni, come spesso capita nella mia cucina.

Ma l'ingrediente principale è la farina di granoturco agostinello, molto caratterizzante, in questo spazio potrete trovare altre ricette con questa farina proveniente dal mio Molise, prodotta per la precisione dal Molino Cofelice di Matrice.  Altri buonissimi frollini di farro e granoturco e un ottimo pain fenduin fendu, sono due ricette da me pubblicate.

Il lievito madre liquido è un buon sostituto del lievito chimico, rilascia all'impasto gradevoli aromi e dona un'ottima friabilità. Mi capita spesso di utilizzare il lievito madre anche per questo tipo di impasti, che altro non sono che sfumature di frolla. Invito perciò le mie amiche di impasti, che usano il lievito madre, a provare anche questo utilizzo.

Vediamo le due versioni.

biscopolentini titolo1

BISCOTTI POLENTINI DOLCI

850 gr di granoturco agostinello del Molino Cofelice

450 gr di farina tipo 0

175 gr di zucchero semolato

175 gr di zucchero di canna panela

300 gr di burro

Zeste di limone

170 sciroppo aromatizzato agli agrumi (quello che avanza dalla canditura)

320 gr di albumi

300 gr di lievito liquido

10 gr di sale

Farina per spolvero

 

BISCOTTI POLENTINI SALATI

700 gr di farina di granoturco agostinello del Molino Cofelice

300 gr di farina tipo 0

125 gr di burro

50 gr di olio evo

150 gr di uova

100 gr di albumi

300 gr di prefermento di semola (100 gr di pasta madre, 100 gr di semola, 100 gr di acqua)

100 gr di parmigiano

Pepe, paprika, erbe aromatiche qb

10 gr di sale

2 gr baking

biscopolentini1biscopolentini2biscottipolentini3biscottipolentini4biscottipolentini5biscottipolentini6

N.B. Lo sciroppo aromatizzato è sostituibile con un normale sciroppo a 36°B oppure con sciroppo d'agave o d'acero; il prefermento di semola e il lievito liquido sono sostituibili con altro lievito, ricalibrando leggermente i liquidi.

La lavorazione è simile ad un normale impasto lievitato: si parte dagli ingredienti secchi, si mette in movimento l'impastatrice planetaria e si aggiungono pian piano tutti gli altri ingredienti, alternandoli. Ovviamente non c'è necessità di formare il glutine, ma l'impasto dovrà risultare piuttosto plastico e omogeneo. Si passa quindi al riposo in frigo, che dovrà durare 5-6 ore, in modo da innescare l'attività amilasica senza però raggiungere il massimo grado di lievitazione, che porterebbe ad una leggera acidità. Non è escluso comunque che una nota leggermente acida possa piacere a qualcuno. Provate, se vi va, a lasciar lievitare l'impasto.

biscottipolentinicentralebiscottipolentinicentrale1

Dopo un breve acclimatamento a temperatura ambiente, l'impasto va steso allo spessore di 4-5 millimetri, posto sopra un foglio di cartaforno, bucherellato e tagliato con la rotella per formare i biscotti. Potete naturalmente scegliere la forma che più vi piace, io ho scelto le losanghe per i biscotti salati e i rettangoli per i biscotti dolci.

Cottura in forno moderato (190°-180°) per 12-15 minuti.

Dopo la cottura lasciate intiepidire, tagliate i biscotti e poneteli in un cestino fino a completo raffreddamento. Una volta raffreddati si possono conservare in scatole di latta oppure confezionare in bustine di cellophane.

biscopolentini fondo

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

MARIA TERESA

Maria Teresa Cutrone de gustibus Itinera

Iscriviti al mio blog!

Instagram

FACEBOOK

Corsi

IMG 20170206 WA0000

Programmi e TV

GOOGLE +

Google+ Seguimi su Google +

DEGUSTIBUS ITINERA utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.