facebook degustibusitinerainstagram degustibusitinerapinterest outlined logoyoutubegoogle plusrss2

MIX AROMATICO E GLASSA PER PANETTONE

particolare glassabis

In questo breve articolo riporto, a completamento del lungo articolo RE PANETTONE, la ricetta per preparare un mix aromatico, che rilascia una caratteristica aromaticità e i tipici profumi del panettone, e la glassa a base di mandorle, davvero golosa.

Il mix aromatico è un esaltatore delle fragranze agrumate, in pratica è una purea a base di agrumi canditi e zeste di agrumi, arricchita dai semini di vaniglia. E' essenziale l'ottima qualità dei canditi, l'ideale è farseli in casa. Qui   potete trovare la ricetta per fare i canditi.

La glassa è facoltativa, ma sicuramente arricchisce il panettone con ingredienti non previsti nell'impasto, ovvero le mandorle, che ne decorano anche la superficie.

Tra le varie ricette, vi presento le mie preferite.

mixarombis

 

MIX AROMATICO PER PANETTONE

10 gr di acqua

10 gr di zucchero

10 gr di miele

10 gr di glucosio

40 gr di arancia candita

20 gr di cedro candito

2 gr di scorza di limone

0,3 gr di vaniglia

0,5 gr di sale

Ridurre tutto in purea servendosi di un mixer. Conservare in frigo chiuso dentro un barattolo di vetro. Si conserva per lungo tempo. E' buonissimo anche se utilizzato negli impasti delle brioches o per semplici ciambelloni.

GLASSA PER PANETTONE

75 gr di mandorle dolci

25 gr di mandorle armelline

50 gr di nocciole

270 gr di zucchero

10 gr di cacao

10 gr di fecola di patate

10 gr di farina di mais fine

60 gr di albume

 

Polverizzare tutti gli ingredienti secchi servendosi di un mixer. Aggiungere l'albume e frullare ancora fino ad ottenere una densa crema.

Conservare in frigo almeno un giorno prima dell'uso.

Si applica sulla superficie del panettone dopo la completa lievitazione, appena prima di infornare. E' consigliabile utilizzare una sac-à-poche.

Sulla glassa vengono poi cosparse mandorle intere non pelate, poi zucchero in granella, infine zucchero a velo.

Per rendervi conto di come questi passaggi vadano fatti, potete consultare l'articolo sulla COLOMBA PASQUALE.

Il risultato finale è quello che vedete dalla foto.

La glassa non deve essere troppo secca, altrimenti si stacca, ma neanche troppo morbida, altrimenti diventa veicolo di muffe e compromette la conservabilità del panettone.

Sappiamo infatti che la peculiarità del panettone e dei grandi lievitati è che si conservano per mesi, grazie all'acidità del lievito madre. Una volta raffreddato, capovolto come di norma, il panettone va chiuso in busta di polipropilene sterilizzata da una vaporizzazione di alcol.

E con questo breve articolo auguro a tutti i miei lettori un Natale sereno e gioioso!

glassa1bis

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

TECNICHE DI BASE

PANE

PIZZE E FOCACCE

LIEVITATI DOLCI

DOLCI

MARIA TERESA

Maria Teresa Cutrone de gustibus Itinera

Iscriviti al mio blog!

Instagram

FACEBOOK

Corsi

IMG 20170206 WA0000

Programmi e TV

GOOGLE +

Google+ Seguimi su Google +

DEGUSTIBUS ITINERA utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.