CONFETTURA E GELATINA DI MELE COTOGNE

cotogno ipogeo di Livia

La stagione delle mele cotogne sta finendo, così mi sono affrettata a preparare, per la seconda volta quest'anno, la deliziosa conserva di questo frutto profumatissimo. Di solito preparo la confettura e la gelatina di mele cotogne, più raramente la cotognata, che, non essendo conservata in barattolo, deve essere consumata entro tempi brevi. Ho pensato che vi avrebbe fatto piacere conoscere il mio procedimento, ed eccomi qua a condividere le ricette.

Di sicuro vi sarete chiesti come mai presento confettura e gelatina di cotogne con la foto di un antico affresco. Ebbene, si tratta proprio di un melo cotogno con tanti bei frutti, e l'affresco fa parte del famoso "Giardino di Livia", l'ipogeo della sua villa di Prima Porta, risalente al I sec. d.C, le cui pareti erano completamente coperte di affreschi che riproducono un bellissimo giardino ideale.

Ora gli affreschi si trovano al Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, a due passi dalla stazione Termini. Sono stati staccati e portati lì per preservarne la conservazione. Vi consiglio di visitarli, se non lo avete già fatto: questo "trompe l'oeil" ante litteram è uno spettacolo affascinante ed emozionante.

Non mi dilungo e passo subito alle ricette. Se vi sembrano eccessive le dosi indicate, dimezzatele.

La gelatina di cotogne è meravigliosa, non foss'altro che per quel colore rubino trasparente; la confettura è meno dolce ed ha una consistenza più cremosa. Entrambe sono molto profumate, anche grazie alla presenza del limone che esalta l'aromaticità spiccata della mela cotogna.

confettura di cotogne

BRIOCHE LEGGERA CON MELE

brioche leggera con mele

Dopo un intervallo di tempo abbastanza lungo, torno qui con qualche nuova idea e nuovi esperimenti in cucina. Tra un po’ tutti noi appassionati ci cimenteremo nella preparazione dei dolci natalizi, tutt’altro che leggeri. Fuori dal coro di chi già propone idee per la tavola delle feste, vi invito a provare una brioche leggera per la colazione, impastata con yogurt e olio extravergine e arricchita con le mele.

Sono attenta alle calorie, e soprattutto all'uso di grassi saturi, pur non rinunciando al gusto e non facendomi mancare un'ottima brioche leggera e profumata, giusta per la colazione e la merenda.

Mi sono ispirata alle roselline di mele e sfoglia che da un paio d’anni si vedono in tanti blog e piacciono tantissimo, per la graziosa forma e per il profumo di mele e cannella, irresistibile. Ho solo sostituito la pasta sfoglia con una pasta brioche leggera. La forma di questa composizione di pasta brioche e mele ricorda la Torta delle rose, che pure potete trovare qui nel blog. Ovviamente la Torta delle rose è sfogliata con burro, invece questa è sfogliata con mele!

brioche leggera con mele bis

DEGUSTIBUS ITINERA utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.